Gli uccelli migratori – ANNULLATA

La gita è annullata a causa della pandemia in corso. Verrà riproposta l’anno prossimo.

L’escursione, organizzata in collaborazione con Ficedula, prevede due zone dove si possono osservare facilmente gli uccelli migratori, nel periodo migliore per il loro avvistamento. La prima a ridosso delle Bolle di Magadino e la seconda a Cadenazzo, vicino ad Agroscope, dove ci si trasferirà in un secondo tempo. Si tratterà di una lezione sul campo sulla migrazione, con la possibilità di osservare gli uccelli molto da vicino. Si parlerà anche delle ricerche in corso fra Bolle e piano di Magadino, ad esempio anche grazie al radar installato. L’escursione terminerà verso le 13:00, ma ci sarà la possibilità di estenderla nel pomeriggio per raggiungere un terzo luogo di osservazione per le persone più motivate.

Data: domenica 19 aprile 2020
Ritrovo: Parcheggio del Centro di formazione SSIC TI di Gordola, lato Bolle, ore 7:30.
Luogo: Piano di Magadino, zona a ridosso delle Bolle di Magadino e vicino ad Agroscope, Cadenazzo.
Partecipazione: gratuita per i soci della STSN e di Ficedula, 10.- CHF per i non soci

Iscrizione: scrivendo a info@stsn.ch entro due giorni prima della gita.

L’escursione si terrà con ogni tempo (nei periodi piovosi si possono effettuare buone osservazioni), ma in caso di condizioni particolarmente sfavorevoli, l’attività potrebbe venir modificata o annullata.

Incontro con il premio Nobel Jacques Dubochet – Scienza, etica e società – POSTICIPATO al 09.10.20

Incontro con studenti POSTICIPATO a venerdì 9 ottobre 2020.

Conferenza in francese con 20 classi del Liceo di Lugano 1 e con il Liceo di Lugano 2. La scienza come ponte tra creatività, etica e senso di responsabilità. Jacques Dubochet, Premio Nobel per la chimica del 2017, parlerà della sua esperienza di vita, delle sue ricerche, di come è arrivato a vincere questo premio grazie alle sue scoperte nell’ambito della microscopia elettronica, ma anche del suo grande impegno nel campo dell’etica nel mondo scientifico e della sensibilizzazione riguardo ai cambiamenti climatici. Tematica che gli sta particolarmente a cuore. Infatti, spesso presente alle marce per il clima e attivo in ambito divulgativo a questo riguardo, nell’ottobre scorso, insieme ad altri 200 accademici, ha inviato una lettera al Consiglio federale per esortarlo ad agire più rapidamente per abbattere le emissioni a effetto serra.

Conferenza organizzata in collaborazione con il progetto di Istituto Sale in zucca del Liceo di Lugano 1 e con il Liceo di Lugano 2.

Lunedì 6 aprile 2020, ore 10:00 – Lugano, Aula Magna USI

Relatore: Prof. Jacques Dubochet, Dipartimento di ecologia ed evoluzione, Facoltà di biologia e medicina, UNIL
Moderazione: Manuela Varini, STSN e Liceo di Lugano 1

Iniziativa aperta a 20 classi del Liceo di Lugano 1 e del Liceo di Lugano 2
Con il sostegno di éducation21

Incontro con il premio Nobel Jacques Dubochet – Scienza, etica e società – POSTICIPATO al 09.10.20

Serata pubblica POSTICIPATA al venerdì 9 ottobre 2020.

Concepito nell’ottobre del 1941 da genitori ottimisti, dal 1946 non teme più il buio perché, come ha spiegato Copernico, il Sole torna. Nel 1955 è stato il primo dislessico ufficiale del Cantone Vaud e questo gli ha permesso di andare male in tutto, ma anche di capire quelli che hanno difficoltà. Da bambino, tra le montagne vallesane, utilizza corde, telescopi, coltellini e fiammiferi per esplorare il mondo, tanto che sua mamma scherzando gli disse: “Tu un giorno vincerai il Nobel”. Dopo la tesi di laurea in biofisica a Ginevra e Basilea, le sue ricerche si concentrano sulla microscopia elettronica applicata al DNA, che lo portano negli anni ‘70 a scoprire un fenomeno fondamentale: la vitrificazione dell’acqua, o meglio, come dice lui, la scoperta dell’acqua fredda. Molto fredda. Appassionato del rapporto tra scienza e società è da sempre un cittadino impegnato in questioni sociali. Nel 2017 riceve una telefonata da Stoccolma. Gli comunicano che ha vinto il premio Nobel per la chimica. Si preoccupa perché dovrà indossare dei vestiti eleganti. Peccato che la mamma non l’ha mai potuto sapere.  Durante l’incontro a Lugano, il premio Nobel svizzero Jacques Dubochet, intervistato da Giovanni Pellegri, racconterà la sua storia, le sue ricerche e il ruolo che la scienza e gli scienziati dovrebbero avere nella nostra società.

Conferenza in francese, organizzata con L’ideatorio-USI e con il Liceo di Lugano 1.

Lunedì 6 aprile 2020, ore 20:30 – Lugano, Aula Magna USI

Relatore: Prof. Jacques Dubochet, Dipartimento di ecologia ed evoluzione, Facoltà di biologia e medicina, UNIL
Moderazione: Giovanni Pellegri, L’ideatorio, USI

La locandina

Assemblea – POSTICIPATA al 19.09.20

L’Assemblea è POSTICIPATA al sabato 19 settembre 2020.

L’Assemblea annuale della STSN sarà seguita dalla presentazione della guida escursionistica Alla scoperta della biodiversità – Itinerari nelle zone naturalistiche protette del Canton Ticino, di Marcello Martinoni, Ivan Sasu ed Eric Vimercati. I soci della STSN beneficeranno di uno sconto di Chf 10.- sull’acquisto della guida escursionistica.

Vi saranno inoltre le presentazioni di giovani ricercatori. Giulia Donati presenterà le sue indagini sulle microplastiche e i loro effetti sullo squalo balena, Laura Belotti i risultati del suo Master sull’etologia dei cigni e Luca Gaggini i risultati del suo dottorato sull’impatto delle neofite invasive nei nostri boschi.

Sabato 4 aprile 2020, ore 14:00 – Lugano, Auditorio del Museo cantonale di storia naturale

Assemblea dalle 14:00, presentazioni dalle 15.00, segue aperitivo offerto

Relatori:

  • Marcello Martinoni, Ivan Sasu ed Eric Vimercati, autori della guida escursionistica Alla scoperta della biodiversità
  • Giulia Donati, Dottoranda in biologia presso ETHZ e WSL Birmensdorf: Microplastiche un MACRO-problema, una minaccia per il pesce più grande del mondo?
  • Laura Belotti, Master in Animal Biology all’Università di Basilea: Cigni aggressivi o super alimentati?
  • Luca Gaggini, Dottorato in botanica all’Università di Basilea: Piante esotiche: dal giardino alla conquista dei nostri boschi

Convocazione all’Assemblea

Orti e giardini in città: tra benessere e biodiversità – POSTICIPATA al 29.09.20

Serata pubblica del 21 aprile posticipata al martedì 29 settembre 2020.

Conferenza per presentare i risultati dello studio BetterGardens del Fondo Nazionale Svizzero sul valore sociale ed ecologico degli orti in città. La biodiversità è spesso associata a riserve naturali e a grandi spazi incontaminati. Tuttavia, anche le città possono ospitare un numero inaspettatamente elevato di piante e animali, la cosiddetta “biodiversità urbana”. Se, da un lato, il suo contributo della biodiversità urbana al benessere dei cittadini ha un ruolo sempre più importante, dall’altro, esistono ancora pochi studi scientifici che lo dimostrano. È il caso dei giardini e degli orti, siano essi pubblici o privati, per i quali questo legame potrebbe apparire ovvio, eppure non ci sono molte ricerche scientifiche in merito.
Ne parleremo con tre ricercatori del WSL (un biologo, un sociologo e un esperto del suolo) e con un rappresentante del Cantone. Saranno dapprima presentati i risultati del progetto BetterGardens condotto in Svizzera sul contributo di orti e giardini per la biodiversità e per la qualità di vita di chi se ne prende cura. Saranno, in seguito, esposte alcune tematiche più specifiche del Cantone Ticino. La serata terminerà con una discussione aperta al pubblico moderata da Clara Caverzasio, giornalista RSI. Seguirà rinfresco offerto.

Conferenza organizzata in collaborazione con l’Istituto federale di ricerca WSL e con il progetto Sale in zucca del Liceo di Lugano 1

Martedì 29 settembre 2020, ore 20:00 – Lugano, Auditorio Museo cantonale di storia naturale

Relatori: Marco Moretti, biologo, WSL, David Frey, biologo, WSL, Chris Young, sociologo, WSL, Guido Maspoli, botanico, Ufficio Natura e Paesaggio, Cantone Ticino
Moderazione: Clara Caverzasio, giornalista RSI

(Foto: David Frey)

Programma 2020, all’insegna della sostenibilità!

A causa della pandemia in corso, diversi dei prossimi appuntamenti sono stati posticipati all’autunno e una gita è stata annullata. Tutti gli aggiornamenti e i descrittivi dei singoli eventi si trovano in agenda.

In un periodo di grandi cambiamenti, nel 2020 abbiamo deciso di affrontare alcune problematiche dell’impatto umano sull’ambiente e di proporre diverse attività per promuovere uno stile di vita più sostenibile a tutti i livelli, cercando di dare un contributo per un futuro migliore per la nostra salute e per la biodiversità della nostra magnifica Terra.

Locandina eventi legati alla sostenibilità nel 2020 

Programma annuale 

 

Aperte iscrizioni vacanza famiglie

Vacanze per famiglie ‘Montagna, scienza e sostenibilità’

La STSN propone una settimana per famiglie nelle zone di Piora, Lucomagno e Olivone, con attività in collaborazione con il Centro di Biologia Alpina, con la Fondazione Alpina per le Scienze della Vita (FASV) e con l’Osservatorio astronomico della Capanna Gorda.

Durante una settimana scopriremo la natura e l’ecologia alpina, immergendoci in alcuni ambienti tipici delle nostre montagne, grazie all’osservazione di piante, animali e rocce. Passeremo dal mondo microscopico, con piccoli organismi invisibili a occhio nudo, all’infinito, osservando insieme le stelle del cielo. Non mancheranno i giochi e il tema dell’energia con esempi concreti (centrale idroelettrica del Ritom e di biomassa a Olivone, impianti fotovoltaici, etc.) per arrivare a capire come rendere il nostro stile di vita ancora più sostenibile con semplici scelte quotidiane. Concluderemo in bellezza con attività sulla sostenibilità alla Fondazione Alpina per le Scienze della Vita e con un pranzo a chilometro zero. Pernottamenti alla Capanna Cadagno, al Centro Pro Natura Lucomagno e al Centro sportivo di Campra. Portare pranzo al sacco. Il programma potrebbe subire delle modifiche in base alle condizioni meteo.

Date: da domenica 5 a venerdì 10 luglio 2020
Ritrovo: alle 9:30 alla partenza della stazione della funicolare Piotta-Ritom, conclusione a Olivone
Partecipazione: Chf 280.- per adulto / Chf 230.- per bambini e ragazzi sotto i 18 anni.

Al Centro Pro Natura Lucomagno, i membri di Pro Natura godono di uno sconto di Chf 10.- sul pernottamento e di Chf 5.- portando il proprio sacco a pelo, mentre i non membri godono di uno sconto di Chf 10.- portando il proprio sacco a pelo. Massimo 15 partecipanti.
Incluso nel prezzo: i pernottamenti, la mezza pensione, il pranzo finale alla FASV, le attività proposte, l’accompagnamento delle guide e dei monitori e i trasporti pubblici per gli spostamenti.

È previsto un incontro informativo per i partecipanti prima della conclusione dell’anno scolastico.

Informazioni: info@stsn.ch, Manuela Varini, tel. 079 706 40 52

(Foto: Mauro Tonolla)

Energia, clima e sviluppo sostenibile – POSTICIPATO

Serata pubblica posticipata a causa del coronavirus – verrà riproposta un’altra data.

Incontro per parlare delle attuali sfide e soluzioni tecniche ed economiche legate al problema del surriscaldamento globale con Marco Gaia, responsabile del Centro regionale Sud di MeteoSvizzera, che si soffermerà anche sulle possibili conseguenze a livello svizzero; con Marco Mazzotti, professore di Ingegneria dei processi del Politecnico federale di Zurigo, per parlare di emissioni, nuove tecnologie per uno sviluppo sostenibile e tecniche di ricattura e stoccaggio di CO2; con Massimo Filippini, direttore del Center for energy policy and economics (ETH Zurigo) e professore di Economia all’ETHZ e all’USI, per presentare politiche energetiche e climatiche atte a contribuire alla riduzione delle emissioni a gas serra e i cosiddetti nudges, ovvero incentivi gentili che mirano a informare i consumatori per aiutarli a compiere scelte più sostenibili.

Conferenza organizzata con il progetto di Istituto Sale in zucca del Liceo cantonale di Lugano 1 e con l’Istituto di Economia Politica (IdEP) dell’Università della Svizzera Italiana (USI).

Lunedì 9 marzo 2020, ore 18:30 – Lugano, Auditorium USI

Relatori: Marco Gaia, MeteoSvizzera, Marco Mazzotti, ETHZ e Massimo Filippini, USI-ETHZ
Moderazione: Nicola Colotti, giornalista RSI

La locandina

Qualità dell’aria negli edifici scolastici

Serata di presentazioni e dibattito in merito al rilevamento della presenza di inquinanti indoor nell’aria di diversi edifici scolastici comunali e cantonali per favorire il risanamento energetico consapevole e l’implementazione di soluzioni volte a migliorare la qualità. La conferenza si prefigge di presentare i risultati intermedi del progetto Interreg “qualità dell’aria negli edifici scolastici” cercando di rispondere alle seguenti domande: cosa sono gli inquinanti indoor? Quali criteri per la costruzione di nuovi edifici scolastici? Quale attenzione alla qualità dell’aria? Nella seconda parte della serata vi sarà una tavola rotonda con domande dal pubblico.

Conferenza proposta in collaborazione con la Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI).

Data: martedì 12 novembre 2019, alle ore 20.15

Luogo: Sala del consiglio comunale, Bellinzona

Relatori:

Luca Pampuri, ricercatore SUPSI, responsabile del Centro di competenza radon

Tiziano Teruzzi, professore SUPSI in fisica della costruzione

Milton Generelli, responsabile dell’agenzia Minergie della Svizzera Italiana e un rappresentante del Ufficio federale della sanità pubblica

Claudia Vassella, Servizio veleni domestici, Ufficio federale della sanità pubblica

Dal ferro all’acciaio. Elementi di un’epoca protostorica

L’ultimo millennio prima della nostra era è convenzionalmente denominato in archeologia età del Ferro (900–70/80 a.C.) per l’introduzione della metallurgia di questo materiale destinato alla produzione di una vasta gamma di strumenti della vita comune e di armi. Lo stesso periodo è segnato da trasformazioni epocali, che portano a nuove forme di organizzazione territoriale e di modelli insediativi ben identificabili anche nel nostro territorio. La conferenza ripercorre dal punto di vista archeologico una possibile storia di questo periodo protostorico, dando rilievo ad aspetti ambientali, tecnologici, sociali e della vita comune degli antichi abitanti dell’area subalpina.

Conferenza proposta in collaborazione con l’Associazione Archeologica Ticinese (AAT) e con la Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI).

Data: giovedì 24 ottobre 2019, alle ore 20.00

Luogo: Aula Magna SUPSI, Canobbio

Relatrice: Rosanna Janke, formata in preistoria e archeologia all’Università di Berna, è autrice di una tesi di dottorato dedicata alla cittadina romana di Muralto e all’alto Verbano in epoca romana. Già curatrice del Museo di Valmaggia, collabora da anni a progetti di ricerca per conto dei Cantoni Ticino e Zurigo.