Featured

Greenday 22

Save the date!
Il 10 settembre in Piazza del Sole a Bellinzona, giornata organizzata dalla STSN e animata da bancarelle e postazioni con attività interattive proposte da diversi enti e associazioni per approfondire il tema della sostenibilità e della conservazione della natura in modo semplice e divertente.

Conferenza su una scoperta mineralogica di eccezione nella Svizzera italiana

Nella conferenza, tenuta da Angelo Stroppini, sarà illustrato e descritto un ritrovamento mineralogico eccezionale e unico nel suo genere in una grande geode pegmatitica alpina, di acquamarina, tormalina, granati di spettacolare bellezza, che non hanno nulla da invidiare a quelli di località note a livello mondiale.

Giovedì 20 ottobre 2022, ore 20:00 – Museo cantonale di storia naturale, Lugano

Relatore: Angelo Stroppini, scopritore della geode pegmatitica

(Foto: Granato della Val Mesolcina, di Angelo Stroppini)

Assemblea della STSN

  • Assemblea annuale della STSN
  • Aperitivo offerto
  • Presentazione da parte di Filippo Rampazzi, direttore del Museo cantonale di storia naturale (MCSN), sullo stato dei lavori del progetto del nuovo MCSN a Locarno, che sarà anche la nuova sede della STSN.
  • Presentazioni di giovani ricercatori sui loro lavori di dottorato o di master inerenti alle scienze naturali.

Assemblea annuale, giovedì 13 ottobre 2022, Museo cantonale di storia naturale, Lugano

Orari: 18:00 – 19:00 Assemblea, 19:00 – 20:00 Aperitivo, 20:00 – 21:30 Presentazioni

 

 

Le forze della natura in Città. Bellinzona fra ghiacciai, laghi e fiumi

Escursione accompagnata da Cristian Scapozza (geografo–geomorfologo e ricercatore SUPSI) e Sandro Peduzzi (ingegnere ambientale e collaboratore dell’Ufficio dei corsi d’acqua).
Passeggiata alla scoperta delle storie del paesaggio: dai ghiacciai, alla colonizzazione dell’Uomo, alla storia mutevole del fiume Ticino. Un paesaggio non è percorribile solamente nello spazio, ma anche e soprattutto nel tempo. Grazie alla scoperta e alla lettura di indizi di carattere geomorfologico, archeologico o storico, il partecipante sarà portato letteralmente a spasso nel tempo alla scoperta delle storie del paesaggio che è possibile scoprire e raccontare lungo la Murata e tra gli spazi di Castel Grande dal fiume Ticino a Piazza del Sole.
Fra i temi abbordati c’è quello dell’evoluzione del fiume Ticino nella preistoria e nella storia, fra cambiamenti climatici del passato e rivitalizzazioni attuali, dell’evoluzione del Bellinzonese dopo l’Ultima grande glaciazione e della colonizzazione da parte dell’Uomo delle valli sudalpine.

Sabato 10 settembre 2022, nell’ambito del Greenday.

Ritrovo:    Bellinzona, Ponte della Torretta presso la Biblioteca e Archivio Cantonale, ore 13:30.
Termine:   Bellinzona, Piazza del Sole, ore 17:00.
Costo: escursione gratuita

Iscrizione: cristian.scapozza@supsi.ch

I segreti delle torbiere

L’escursione permetterà di scoprire alcune torbiere dell’Alta Leventina nella regione di Dalpe. Saranno presentate le caratteristiche di questo prezioso ecosistema popolato da specie di piante fortemente adattate alle particolari condizioni di vita. Le torbiere saranno presentate anche negli aspetti legati alla loro storia in Svizzera e alla loro importanza a livello climatico. Saranno approfonditi e illustrati elementi della gestione naturalistica e della rinaturalizzazione di queste preziose testimonianze di un ambiente naturale ricco e diversificato, diventato sempre più raro. L’escursione è guidata dal biologo Marco Barandun.

Domenica 29 maggio 2022 (in caso di meteo sfavorevole, data di riserva sabato 18 giugno).

Orario: dalle 10:00 alle 15:00 (con pranzo al sacco)
Luogo: Torbiere della Leventina: Bedrina e Piana Selva (possibilità di recarsi anche alla torbiera di Gribbio)
Partecipazione: gratuito per i soci della STSN, Chf. 10.- per i non soci.
Difficoltà: Nessuna difficoltà, abbigliamento da montagna

Iscrizione: pia.giorgetti@ti.ch

(Foto: Drosera rotundifolia, di Marco Barandun)

 

Sotto la pioggia d’oro

In Ticino, sopra Brissago, esiste un bosco di Maggiociondolo molto interessante, un vero gioiello che ha rappresentato per gli abitanti della zona un prezioso sostegno nella vita quotidiana. Il percorso attraverserà questo bosco suggestivo, che durante la sua fioritura imita delle cascate dorate in un contesto davvero magico. Escursione di mezza giornata organizzata in collaborazione con la Commissione scientifica del Giardino botanico delle Isole di Brissago e del Museo cantonale di storia naturale. Guidata dall’ingegnere forestale Giorgio Moretti, accompagnato dalla botanica Brigitte Marazzi. Portare abbigliamento adeguato a camminare e pranzo al sacco.

Sabato 21 maggio 2022. A dipendenza della fioritura questa data potrebbe essere posticipata al sabato 28 maggio o 4 giugno 2022.

Luogo: ritrovo a Mergugno. Gita attraverso il bosco sacro di Mergugno
Partecipazione: gratuito per i soci della STSN, Chf. 10.- per i non soci.

Evento al completo – Iscrizioni chiuse. Per informazioni: fam_moretti@bluewin.ch

(Foto: G. Moretti)

Clima, ghiacciai e risorse idriche – tutto perduto?

Serata pubblica con il glaciologo Daniel Farinotti.
La primavera è ormai inoltrata e con l’estate alle porte, varie domande si ripropongono: come stanno i ghiacciai? Il loro ritiro è solo dovuto al clima? E che cosa significherebbe una loro scomparsa per le risorse idriche del nostro paese?
In questa serata, il professore Daniel Farinotti riassumerà i recenti sviluppi dell’evoluzione dei ghiacciai e collocherà il tutto in un contesto temporale più ampio. Una volta illustrata la situazione presente, verrà lanciato uno sguardo al futuro, con particolare attenzione data alle implicazioni per le risorse idriche. La conclusione sarà un’analisi provocatoria, intesa a fornire spunti di riflessione su cosa potrebbe comportare il ritiro glaciale.

La conferenza è proposta in collaborazione con l’Istituto scienze della Terra del DACD della SUPSI e con la Società Svizzera di Geomorfologia (SSGm).

Giovedì 12 maggio 2022, ore 18:30 – Aula magna SUPSI del Dipartimento Ambiente Costruzione e Design, Mendrisio

Relatore: Daniel Farinotti, glaciologo, professore presso il Politecnico federale di Zurigo (ETHZ) e l’Istituto federale di ricerca per la foresta, la neve e il paesaggio WSL di Birmensdorf.

Locandina

(Foto: Gianluca Bonetti)

Vacanza per ragazzi – Montagna, scienza e sostenibilità

La STSN propone una settimana per ragazze/i nelle zone di Piora, Lucomagno e Olivone, in collaborazione con la Fondazione Alpina per le Scienze della Vita (FASV), il Centro di Biologia Alpina, il Laboratorio microbiologia applicata della SUPSI e con l’Osservatorio astronomico della Capanna Gorda.

Durante una settimana scopriremo la natura e l’ecologia alpina, immergendoci in alcuni ambienti tipici delle nostre montagne, grazie all’osservazione di piante, animali e rocce. Passeremo dal mondo microscopico, con piccoli organismi invisibili a occhio nudo, all’infinito, osservando insieme le stelle del cielo. Non mancheranno i giochi e il tema dell’energia con esempi concreti per arrivare a capire come rendere il nostro stile di vita ancora più sostenibile con semplici scelte quotidiane. Concluderemo il sabato con un’attività alla FASV di Olivone. Pernottamenti alla Capanna Cadagno e al Campra Alpine Lodge. Portare pranzo al sacco per il primo giorno. Il programma potrebbe subire delle modifiche in base alle condizioni meteo.

Età dei partecipanti: 11-13 anni

Quota di iscrizione: Chf 460.- per partecipante

Massimo 15 partecipanti. Incluso nel prezzo: i pernottamenti in dormitori, la mezza pensione, il pranzi al sacco a partire dal secondo giorno, le attività proposte, l’accompagnamento delle guide e dei monitori e i trasporti pubblici per gli spostamenti. È prevista una serata informativa per i partecipanti e le loro famiglie.

Informazioni: info@stsn.ch, Manuela Varini, Tel. 079 706 40 52

(Foto: Nathalie Pini)

Hortus simplicium: conoscenze che rinascono

Giornata organizzata dal Museo di Villa dei Cedri in collaborazione con la STSN e dedicata al percorso che collega l’essere umano al mondo vegetale tra evoluzione storica, conoscenza scientifica e rivisitazione artistica. Un viaggio alla scoperta della farmacopea tradizionale e dei nuovi approcci fitosanitari, delle specie botaniche del parco di Villa dei Cedri e delle opere in mostra. Evento con la fitoterapista e botanica di campo Antonella Borsari, in collaborazione con Cristina Marazzi del Servizio fitosanitario del Cantone Ticino. Per il programma dettagliato consultare il sito del Museo www.villacedri.ch.

Programma
9:00 – 11:00 Conferenza «Uomini e piante in un lungo percorso comune», a cura di Antonella Borsari
11:00 – 12:00 Visita guidata alla mostra «Icone vegetali. Arte e botanica nel secolo XXI»
12:00 – 13:00 Pausa pranzo
13:00 – 16:00 Uscita nel parco di Villa dei Cedri alla scoperta delle specie botaniche con approfondimento sulla tematica delle malattie che possono colpire le piante presenti, a cura di Antonella Borsari e Cristina Marazzi, seguita da presentazione di alcune piante officinali e del loro uso curativo e degustazione di tisane.

Domenica 1 maggio 2022

Luogo: Villa dei Cedri Bellinzona, Museo e parco
Partecipazione: Chf. 10.- per i soci della STSN, Chf. 20.- per i non soci.

Iscrizione: mediazione@villacedri.ch o museo@villacedri.ch

Gli uccelli migratori

L’escursione, organizzata in collaborazione con Ficedula, prevede due zone dove si possono osservare facilmente gli uccelli migratori, nel periodo migliore per il loro avvistamento. La prima a ridosso delle Bolle di Magadino e la seconda a Cadenazzo, vicino ad Agroscope, dove ci si trasferirà in un secondo tempo. Si tratterà di una lezione sul campo sulla migrazione, con la possibilità di osservare gli uccelli molto da vicino. Si parlerà anche delle ricerche in corso fra Bolle e piano di Magadino, ad esempio anche grazie al radar installato. L’escursione terminerà verso le 13:00, ma ci sarà la possibilità di estenderla nel pomeriggio per raggiungere un terzo luogo di osservazione per le persone più motivate.

Domenica 10 aprile 2022 (riserva: domenica 24 aprile)

Luogo: Piano di Magadino, zona a ridosso delle Bolle di Magadino e vicino ad Agroscope, Cadenazzo
Partecipazione: gratuito per i soci della STSN e di Ficedula, 10.- CHF per i non soci
Iscrizione: scrivendo a info@stsn.ch

(Foto: Simona Pelloni)

Saper leggere la natura – La Scuola pubblica ticinese e le Scienze Naturali

Lo studio della Scienze naturali nella scuola pubblica ticinese di ogni ordine e grado è stato fondato, per ferma convinzione dei suoi pionieri, sullo stretto legame con il territorio come “laboratorio a cielo aperto”, esperienza fondamentale per discipline, che hanno nella natura il loro campo imprescindibile di apprendimento e di applicazione. La scuola ticinese dalle Scuole elementari fino all’Università ha fatto di questo assunto il paradigma imprescindibile della sua didattica, attraverso esperienze su di un territorio che – dal San Gottardo al Monte Generoso – si dimostra ricchissimo di possibilità e si pone come specola privilegiata per l’osservazione della natura nei complessi ambiti delle scienze sperimentali. Questo asse “scuola/scienza/territorio” deve continuare ad essere valorizzato e promosso come uno dei punti di forza dell’istruzione pubblica. La Società Demopedeutica, in collaborazione con la Società ticinese di scienze naturali e altri enti, si fa promotrice di una giornata di studio che pone al centro l’insegnamento delle scienze naturali sul territorio. Rappresentanti delle istituzioni legate alle scienze naturali (Museo cantonale di storia naturale, STSN, USI-L’ideatorio, Centro di Biologia Alpina), esperti e docenti attivi nelle scuole ticinesi, cercheranno di chiarire qual è la realtà dell’insegnamento delle Scienze naturali in Ticino e quali possibilità il nostro Cantone offre per “saper leggere la natura” anche al di fuori delle aule scolastiche.

Programma

9.00 – 12.00
Scienze naturali nella scuola ticinese e le istituzioni ad esse legate
Saluti e introduzione Joël Vaucher-de-la-Croix (Presidente Società Demopedeutica Ticinese)
Prof.ssa Manuela Varini (Presidente STSN e Docente Scuola Media Superiore, Liceo di Lugano 1), Educazione ambientale: imparare nella natura.
Prof. Raffaele Peduzzi (Centro Biologia Alpina-UNIGe), Un’applicazione pratica in una regione alpina per le scuole.
Prof. Filippo Rampazzi (Direttore Museo cantonale di storia naturale, MCSN), Il ruolo del museo nella formazione dei docenti.
Prof. Giovanni Pellegri (Responsabile USI-L’ideatorio), La scienza è cultura?

Brunch con prodotti delle Alpi Ticinesi

13.30-16.00
Come si insegnano oggi le scienze nella scuola ticinese? Scienze naturali sul territorio. Formazione dei docenti, obiettivi, problemi, sfide future.
Interventi dei seguenti relatori:
Prof. Alessio Carmine (Dipartimento Formazione e Apprendimento, SUPSI)
Mo. Alessandro Palmieri (Docente Scuola Elementare)
Prof.ssa Laura Ferrario (Docente Scuola Media)
Prof. Edoardo Barca (Docente Scuola Media)
Prof. Christian Rivera (Docente Scuola Media Superiore, Liceo Lugano 2) con alcuni studenti, Le giornate BIC al Centro di Biologia Alpina di Piora.

Data: sabato 30 aprile 2022
Luogo: Auditorio, Museo cantonale di storia naturale
Organizzatore: Società Demopedeutica Ticinese
Collaborazioni e patrocini: STSN e MCSN

Locandina e flyer dell’evento