Programma 2021, clim-abilità!

Sperando in un costante miglioramento della situazione pandemica, abbiamo il piacere di presentarvi il nostro nuovo programma di eventi.
Alcuni appuntamenti potrebbero subire delle modifiche a causa degli sviluppi della situazione sanitaria, per eventuali aggiornamenti vi invitiamo a consultare la nostra agenda.

In un periodo di grandi cambiamenti, nel 2020 abbiamo deciso di affrontare alcune problematiche dell’impatto umano sull’ambiente e di proporre diverse attività per promuovere uno stile di vita più sostenibile a tutti i livelli, cercando di dare un contributo per un futuro migliore per la nostra salute e per la biodiversità della nostra magnifica Terra. Essendo diversi di questi eventi stati annullati lo scorso anno, abbiamo deciso di riproporli di nuovo.

Locandina eventi legati alla sostenibilità nel 2021 

Programma annuale 

Greenday 2021 – Festa della sostenibilità

Il Greenday si svolgerà l’11 settembre 2021 in Piazza del Sole a Bellinzona, dove verranno proposte varie attività sulla sostenibilità e promozione della biodiversità. Giornata animata da bancarelle e postazioni con attività interattive proposte da diversi enti e associazioni per approfondire il tema della sostenibilità e della conservazione della natura in modo semplice e divertente. Esperienze, osservazioni, giochi e quiz con esempi e spunti per avere uno stile di vita più sostenibile e per diminuire il proprio impatto ambientale. La giornata sarà arricchita da musica, attività per i bambini, atelier, percorsi, prove di e-bike e scooter elettrici, intrattenimento, un concorso e altro ancora.

Sabato 11 settembre 2021, dalle 9:00 alle 19:00
Luogo: Bellinzona, Piazza del Sole

Programma

9:00 – 17:00 – Attività interattive alle bancarelle e postazioni dei diversi enti, istituti e associazioni partecipanti. Intrattenimento con le note dei Tacalà e i clown di Ridere per vivere e non solo…
11:00 – Saluti delle autorità Sul mezzogiorno alcuni Foodtrucks proporranno piatti sostenibili
14:00 – Spettacolo per famiglie
16:30 – Premiazione del concorso
17:00 – Concerto di Sebalter

Maggiori dettagli seguiranno…

Vacanza per ragazzi – Montagna, scienza e sostenibilità

LA VACANZA SCIENTIFICA È AL COMPLETO – POSSIBILE ISCRIZIONE IN LISTA DI ATTESA

La STSN propone una settimana per ragazze/i nelle zone di Piora, Lucomagno e Olivone, con attività in collaborazione con il Centro di Biologia Alpina, con il Laboratorio microbiologia applicata della SUPSI e con la Fondazione Alpina per le Scienze della Vita (FASV) e con l’Osservatorio astronomico della Capanna Gorda.

Durante una settimana scopriremo la natura e l’ecologia alpina, immergendoci in alcuni ambienti tipici delle nostre montagne, grazie all’osservazione di piante, animali e rocce. Passeremo dal mondo microscopico, con piccoli organismi invisibili a occhio nudo, all’infinito, osservando insieme le stelle del cielo. Non mancheranno i giochi e il tema dell’energia con esempi concreti per arrivare a capire come rendere il nostro stile di vita ancora più sostenibile con semplici scelte quotidiane. Concluderemo il sabato con un’attività alla FASV di Olivone. Pernottamenti alla Capanna Cadagno e al Campra Alpine Lodge. Portare pranzo al sacco per il primo giorno. Il programma potrebbe subire delle modifiche in base alle condizioni meteo.

Età dei partecipanti: 11-13 anni
Quota di iscrizione: Chf 380.- per partecipante
Massimo 15 partecipanti. Incluso nel prezzo: i pernottamenti, la mezza pensione, il pranzi al sacco a partire dal secondo giorno, le attività proposte, l’accompagnamento delle guide e dei monitori e i trasporti pubblici per gli spostamenti. È prevista una serata informativa per i partecipanti e le loro famiglie.

Informazioni: info@stsn.ch, Manuela Varini, Tel. 079 706 40 52

(Foto: Nathalie Pini)

Orti e giardini in città: tra benessere e biodiversità

La biodiversità è spesso associata a riserve naturali e a grandi spazi incontaminati. Tuttavia, anche le città possono ospitare un numero inaspettatamente elevato di piante e animali, la cosiddetta “biodiversità urbana”. Se, da un lato, il contributo della biodiversità urbana al benessere dei cittadini ha un ruolo sempre più importante, dall’altro, esistono ancora pochi studi scientifici che lo dimostrano. È il caso dei giardini e degli orti, siano essi pubblici o privati, per i quali questo legame potrebbe apparire ovvio, eppure non ci sono molte ricerche scientifiche in merito. Ne parleremo con due ricreatori dell’Isituto federale di ricerca WSL, Marco Moretti e David Frey e con un rappresentante dell’Ufficio Natura e Peasaggio del Cantone Ticino, Guido Maspoli. Saranno dapprima presentati i risultati del progetto BetterGardens del Fondo Nazionale Svizzero, condotto in Svizzera, sul contributo di orti e giardini per la biodiversità e per la qualità di vita di coloro se ne prendono cura. Saranno, in seguito, esposte alcune tematiche più specifiche del Cantone Ticino. La serata e la discussione con il pubblico saranno moderate da Clara Caverzasio, giornalista scientifica.

La conferenza è proposta in collaborazione con l’Istituto federale di ricerca WSL e con il progetto Sale in zucca del Liceo di Lugano 1.

Martedì 18 maggio 2021, ore 20:00 

Luogo:

  • In presenza per massimo 30 persone, Auditorio del Museo cantonale di storia naturale, Lugano, Viale Carlo Cattaneo 4. Su iscrizione scrivendo a: lara.lucini@ti.ch (indicare il nr di telefono e domicilio al momento dell’iscrizione)
  • Streaming on-line al link indicato alla pagina: www.stsn.ch/orti
 

Relatori: Marco Moretti, biologo, WSL, David Frey, biologo, WSL, Guido Maspoli, biologo, Ufficio Natura e Paesaggio, Cantone Ticino

Maggiori informazioni

(Foto:David Frey)

Promuovere la biodiversità nel proprio giardino

La natura è spesso associata a grandi spazi e ambienti selvaggi. In realtà anche le città e le agglomerazioni possono ospitare un gran numero di piante e animali. La visita permette di scoprire come creare, modificare e gestire un giardino in modo da accogliere un sorprendente numero di specie vegetali e animali. Saranno presentati esempi e accorgimenti facili da realizzare in ogni tipo di giardino, dalla scelta di fiori e cespugli, al muretto a secco, allo stagno. La visita riprende quanto presentato alla conferenza sugli orti e giardini urbani del 18 maggio, presso il Museo cantonale di storia naturale a Lugano, ed è svolta nell’ambito del Festival della natura. La visita è aperta a tutti e sarà condotta da David Frey, biologo e giardiniere paesaggista, conoscitore del verde urbano, con grande esperienza pratica e sostenitore di interventi semplici, ma mirati. Al termine sarà offerto un rinfresco.

In collaborazione con l’Istituto federale di ricerca per la foresta, la neve e il paesaggio (WSL) e il progetto Agora “Let’s talk about BetterGardens” del Fondo nazionale svizzero.

Sabato 22 maggio 2021

Luogo: Melano
Ritrovo: alle ore 10.00 a Melano, Via Cantonale 79. Si consiglia di arrivare con il bus da Maroggia-Melano o da Capolago-Riva San Vitale, oppure a piedi dalla stazione ferroviaria di Maroggia, 20 min. I posteggi sono limitati.
Partecipazione: gratuita
Iscrizioni: Scrivere a david.frey@wsl.ch

La visita si terrà con qualsiasi tempo.

(Foto: Sofia Mangili)  

Insetti, cibo del futuro?

Serata pubblica
Giovedì 27 maggio 2021, ore 20:00 – Lugano:

  • In presenza per massimo 30 persone, Auditorio del Museo cantonale di storia naturale, Lugano, su iscrizione scrivendo a: pia.giorgetti@ti.ch (verrà data precedenza ad assistere in presenza a chi si era già iscritto per la conferenza prevista lo scorso autunno)
  • Streaming on-line al link, che verrà indicato alla pagina: www.stsn.ch/orti

L’entomologo Enzo Moretto ci parlerà di sostenibilità e di cibo a base di insetti. Quale potrebbe essere l’importanza degli insetti nell’alimentazione del futuro? Quali di essi possono veramente essere mangiati? Potrebbero essere una valida alternativa per produrre proteine in modo più economico ed ecologico? Un’occasione unica per rispondere a queste e ad altre domande durante la serata, che sarà introdotta da Davide Conconi, Produttore del Giardino di Albert, entomologo e apicoltore, che parlerà anche dello stato attuale della biodiversità degli insetti.

Conferenza organizzata in collaborazione con Pro Natura e con il Museo cantonale di storia naturale.

Energia, clima e sviluppo sostenibile

Per riguardare il video della conferenza on-line tenutasi lunedì 26 aprile 2021, alle ore 20:00 

Relatori: Massimo Filippini, USI-ETHZ, Marco Gaia, MeteoSvizzera, Marco Mazzotti, ETHZ. Moderazione: Nicola Colotti, giornalista RSI.

 

Le presentazioni dei relatori sono scaricabili qui:

Incontro organizzato per parlare delle attuali sfide e soluzioni tecniche ed economiche legate al problema del surriscaldamento globale con Marco Gaia, responsabile del Centro regionale Sud di MeteoSvizzera, per discutere delle cause e possibili conseguenze anche a livello svizzero; con Marco Mazzotti, professore di Ingegneria dei processi del Politecnico federale di Zurigo, per parlare di emissioni, nuove tecnologie per uno sviluppo sostenibile e tecniche di ricattura e stoccaggio di CO2 e con Massimo Filippini, direttore del Center for energy policy and economics (ETH Zurigo) e professore di Economia all’ETHZ e all’USI, per presentare politiche energetiche e climatiche atte a contribuire alla riduzione delle emissioni a gas serra e i cosiddetti nudges, ovvero incentivi gentili che mirano a informare i consumatori per aiutarli a compiere scelte più sostenibili.

Conferenza organizzata con con l’Istituto di Economia Politica (IdEP) dell’Università della Svizzera Italiana (USI) e con il progetto di Istituto Sale in zucca del Liceo cantonale di Lugano 1 (LiLu1).

Locandina

Gli uccelli migratori

L’escursione, organizzata in collaborazione con Ficedula, prevede due zone dove si possono osservare facilmente gli uccelli migratori, nel periodo migliore per il loro avvistamento. La prima a ridosso delle Bolle di Magadino e la seconda a Cadenazzo, vicino ad Agroscope, dove ci si trasferirà in un secondo tempo. Si tratterà di una lezione sul campo sulla migrazione, con la possibilità di osservare gli uccelli molto da vicino. Si parlerà anche delle ricerche in corso fra Bolle e piano di Magadino, ad esempio anche grazie al radar installato. L’escursione terminerà verso le 13.00, ma ci sarà la possibilità di estenderla nel pomeriggio per raggiungere un terzo luogo di osservazione per le persone più motivate.

Domenica 11 aprile 2021

Luogo: Piano di Magadino, zona a ridosso delle Bolle di Magadino e vicino ad Agroscope, Cadenazzo
Ritrovo: Parcheggio del Centro di formazione SSIC TI di Gordola, lato Bolle, alle ore 7:30
Partecipazione: gratuito per i soci della STSN e di Ficedula, 10.- CHF per i non soci
Iscrizione: scrivendo a info@stsn.ch

L’escursione si terrà con qualsiasi tempo (nei periodi piovosi si possono effettuare buone osservazioni), ma in caso di condizioni particolarmente sfavorevoli l’attività sarà posticipata al 18 aprile.

Prima segnalazione del briozoo alloctono Pectinatella magnifica a sud delle Alpi

Fabio Lepori, Camilla Capelli, Danilo Foresti, Mattia Kuzmic, Mauro Togni e Mauro Veronesi

Si segnala la presenza del briozoo alloctono Pectinatella magnifica (Leidy 1851) nel bacino svizzero del Lago Maggiore (Tenero, Canton Ticino), che testimonia per la prima volta la diffusione di questa specie a sud delle Alpi. L’arrivo di P. magnifica nel Lago Maggiore rientra nel contesto di un’espansione globale della specie, che si è accelerata negli ultimi decenni.
Pectinatella magnifica è una specie potenzialmente invasiva, che potrebbe ostruire condotte (biofouling), competere con altri invertebrati sessili e trasmettere parassitosi quali la malattia renale proliferativa dei pesci (MRP). Il suo arrivo richiede quindi un’attenta gestione.

Leggi la Nota scientifica qui.

La Nota scientifica sarà pubblicata sul Bollettino STSN 2021. Per ora, può essere citata nel modo seguente: Lepori F., Capelli C., Foresti D., Kuzmic M., Togni M. & Veronesi M. 2021. Prima segnalazione del briozoo alloctono Pectinatella magnifica a sud delle Alpi. Bollettino della Società ticinese di scienze naturali, Anteprima stampa, https://www.stsn.ch/pubblicazioni/

Digital Climathon Mendrisio

Clima e alimentazione: il “Digital Climathon Mendrisio” cerca soluzioni per ridurre l’impatto climatico del nostro sistema alimentare

Il prossimo 13 e 14 novembre la Città di Mendrisio ospiterà nuovamente Climathon per una seconda edizione tutta digitale. Quest’anno la “ventiquattrore per il clima” vedrà le squadre di progetto sfidarsi nel proporre soluzioni per ridurre l’impatto climatico del nostro sistema alimentare. In palio 8’000 franchi per le squadre vincitrici, grazie al sostegno – tra gli altri – della Città di Mendrisio, del Dipartimento del territorio del Canton Ticino, del Fondo Clima Lugano Sud, dell’Ente Regionale per lo Sviluppo del Mendrisiotto e della Fondazione Agire.

Il “Digital Climathon Mendrisio 2020” inizierà nella serata di venerdì 13 novembre e terminerà la sera di sabato 14 novembre. Sarà interamente online con workshop e sessioni formative in due lingue (italiano e inglese) a disposizione dei partecipanti, così come coach ed esperti disponibili a supportare le squadre e a rispondere alle loro domande. “Proporremo anche qualche attività notturna per mantenere la carica e al mattino ci sarà una sessione di yoga per ritrovare le energie e rimanere focalizzati”, dice Stefano Bigliocchi di Impact Hub Ticino.

L’iniziativa è infatti realizzata con il sostegno di numerosi partner: tutti i dettagli sono disponibili sulla pagina web https://climathon.climate-kic.org/mendrisio. La partecipazione è gratuita, tuttavia l’iscrizione è necessaria. È possibile partecipare con una squadra già formata o iscriversi singolarmente: le squadre saranno formate (o confermate) durante le prime fasi della manifestazione. In ogni caso, meglio iscriversi presto: l’evento si avvicina!

 

Per qualsiasi informazione, contattare:

Francesca Cellina – SUPSI-DACD-ISAAC – tel. 058 666 6261 francesca.cellina@supsi.ch

Tiziano Luccarelli  – Impact Hub Ticino – tel. 079 846 78 00 tiziano.luccarelli@impacthub.net