trotta

Come cambia e come appare il tempo nel cosmo?

Lunedì 27 marzo 2017
Auditorium dell’Università della Svizzera italiana – Lugano
Ore 20:30

Appuntamento realizzato in collaborazione con la Società astronomica ticinese e Astrocalina

Il tempo è un concetto semplice. È quanto sperimentiamo nella vita di tuti i giorni. Abbiamo un orologio al polso e vediamo trascorrere i secondi. Il lavoro inizia alle 8.00 e finisce alle 18.00. Anche quando viaggiamo in treno o in auto il tempo c’entra: ci dicono che il nostro mezzo di trasporto viaggia a 100 km all’ora. Spazio fratto tempo è la velocità. È un concetto famigliare, semplice, intuitivo. Ma poi un giorno arrivò Einstein e ci disse che in verità, le cose non stanno sempre così. Legò dapprima il concetto di tempo con quello di spazio, ma poi ci disse anche che il tempo può cambiare. Alle velocità prossime a quelle della luce un secondo non dura sempre un secondo. Sembrano intuizioni fantasiose, ma dalla formulazione della teoria della relatività ad oggi, le idee di Einstein hanno raccolto solo conferme. Che cos`è quindi il tempo se lo leggiamo dentro il concetto di universo?

Roberto Trotta, astrofisico, Imperial College London.
Astrofisico presso il gruppo di astrofisica dell’Imperial College di Londra, dove è anche direttore del Centre for Languages, Culture and Communication. Le sue ricerche si concentrano sulle proprietà e la natura della materia e dell’energia oscura con l’obbiettivo di comprendere maggiormente la storia e la natura dell’Universo. Partecipa inoltre a numerose attività scientifiche e artistiche come divulgatore scientifico.

Il programma generale degli eventi del 2017